NFT, Blockchain e Opulous

Avete mai sentito parla di NFT? Vi siete mai soffermati ad approfondire ciò che riguarda la Blockchain?

Se vi siete fatti domande di questo tipo e state cercando soluzioni alternative legate al mondo dell’industria discografia, vi consiglio di leggere questo articolo, ma soprattutto di seguire i link ed inscrivervi alla newsletter di HiFi & DeFi che di sicuro vi aiuteranno a comprendere il meticoloso lavoro stanno svolgendo su tutto ciò che riguarda gli NFT.

Partiamo col capire cosa sta dietro la sigla NFT, ovvero Token Non-Fungibili che è un tipo speciale di token crittografico che rappresenta qualcosa di unico, quindi non replicabile.

Tutto questo è rivoluzionario e potrebbe dare grande supporto agli artisti, soprattutto quelli che decidono di intraprendere una carriera indipendente, aiutandoli nella diffusione delle loro opere. In poche parole un artista mette a disposizione una percentuale di diritti che possono essere acquistati, ad esempio da un cerchia di fan, garantendo così ad essi di diventare co-proprietari del progetto del loro idolo e di poter guadagnare ogni volta che l’opera monetizza (ad esempio tramite gli stream che un brano totalizza su Spotify). Con questo concetto ogni artista può avere una casa discografica fatta di persone che sostengono attivamente un singolo/album.

Provate però a pensare se tutto questo fosse stato fatto con accordi scritti e non digitali… avremmo un artista alle prese con mille contratti realizzati con ogni benefattore senza garantire nessun tipo di risultato concreto, soprattutto nel tempo. In pratica, impossibile raggiungere l’obiettivo.

Grazie alla tecnologia Blockchain tutto questo oggi è reso ufficiale e tracciabile, così che per chi acquista una percentuale dei diritti di un brano ci sia la facilità nel monitorare i propri guadagni. Stupendo!

Opulous è una di quelle piattaforme che si occuperà controllare tutto nei dettagli in modo che ogni artista e ogni acquirente di diritti possa dormire sonni tranquilli. Probabilmente erano anni che nell’industria musicale si attendeva una rivoluzione e una soluzione per poter permettere agli artisti di monetizzare dalle proprie opere. Di certo con questo sistema si valorizzeranno tutti i personaggi che effettivamente si costruiranno un pubblico reale ed attivo.

Ci sono tanti progetti in fase di sviluppo soprattutto sul fronte Opulous e vi consiglio di tener monitorato ogni aggiornamento che verrà rilasciato nei prossimi mesi.

Se vi va di scoprire molto di più sul versante NFT e Blockchain iscrivetevi alla newsletter di HiFi & DeFi dove ci sarà anche la possibilità di accedere ad un gruppo telegram in cui vengono postate costantemente news sull’argomento.