DOPPIO CONCERTO A ROMA PER FEDERICO MECOZZI, VIOLINISTA E POLISTRUMENTISTA DA DODICI ANNI AL FIANCO DI LUDOVICO EINAUDI 

Il 16 ottobre FEDERICO MECOZZI si esibirà dal vivo presso il Parco Archeologico dell’Appia Antica
di Roma, precisamente all’interno del Grande Ninfeo di Villa dei Quintili, per un doppio
appuntamento live alle 19:00 e alle 21:00. L’evento fa parte della rassegna “SU:GGESTIVA –
Musica pura per luoghi straordinari”. E’ possibile accedervi tramite biglietto.

Su:ggestiva è un’esperienza di scoperta ad alto impatto emozionale che vuole offrire al pubblico
giornate di concerti e performance musicali in location bellissime, suggestive, uniche ed insolite. E’ all’interno di questo programma che si inserisce la doppia esibizione dal vivo di Federico
Mecozzi: un concerto emozionante che avrà luogo tra le storiche mura del Grande Ninfeo di Villa
dei Quintili.

Biografia
Federico Mecozzi nasce a Rimini nel 1992. La predisposizione e l’approccio con la musica sono
precoci: all’età di sei anni inizia a suonare la chitarra, di cui si serve fin da subito per scrivere
canzoni. Partecipa giovanissimo ad alcuni prestigiosi concorsi cantautoriali, ottenendo notevoli
risultati. A 12 anni intraprende il percorso accademico presso l’Istituto Musicale “G. Lettimi” di
Rimini, dove studia violino sotto la guida del M° Domenico Colaci e, pochi anni dopo, intraprende
gli studi di direzione d’orchestra guidato dal M° Gianluca Gardini; partecipa in seguito a corsi di
perfezionamento nell’ambito della direzione sotto la guida del M° Piero Bellugi. Oltre all’intensa
attività concertistica, si dedica da anni alla composizione e all’arrangiamento nell’ambito della
musica leggera (pop), classica contemporanea e minimalista. Interpreta, inoltre, musica celtica e
folklorica (della tradizione bretone, irlandese e scozzese). Polistrumentista, a partire dal 2009
collabora stabilmente con il celebre compositore e pianista Ludovico Einaudi, che affianca tuttora
dal vivo in lunghe tournée nei più prestigiosi teatri e arene del mondo oltre che nella realizzazione
dei dischi come musicista e assistente musicale. In studio di registrazione ha lavorato anche con e
per Pacifico, Angelo Branduardi, Blonde Redhead, Remo Anzovino, Filippo Graziani,
Andrea Mingardi. Negli ultimi due anni, ha parallelamente lavorato a “Awakening”, il suo primo
album da solista (come violinista, compositore, polistrumentista), disponibile dal 25
gennaio 2019. Inoltre, è stato il più giovane direttore d’orchestra del Festival di Sanremo 2019 e
uno dei più giovani di tutti i tempi. Ha diretto sul palco dell’Ariston l’orchestra di Sanremo
nell’esecuzione del brano “Nonno Hollywood”, del cantautore Enrico Nigiotti, in gara fra i big dopo il successo a X Factor.

Canali social

Sito web | Facebook | Instagram