MARGOIL 25 NOVEMBRE A MEZZANOTTE ESCE IL NUOVO SINGOLO “Permette, signorina”, prodotto da Matteo Gabbianelli – KUTSO

Esce il 25 novembre a mezzanotte il secondo singolo “Permette signorina” per la
neonata etichetta Lunatika, ideata da Giulia Massarelli, su licenza ZdB, label orientata
a soli progetti femminili.
“Permette signorina” è prodotta da Matteo Gabbianelli dei KUTSO.
Il testo è dell’autrice Giuditta Maselli.
Margò ha 28 anni ed è una cantautrice romana.
Respira musica fin da bambina tra le mura di casa, dove il padre, musicista la avvicina a
quel fantastico mondo.
Si diploma nel 2011 al liceo classico e dopo qualche anno si iscrive al Saint Louis di
Roma, diplomandosi in canto pop.
È qui che entra a fare parte dell’orchestra vocale Flowing Chords, in veste di mezzo
soprano.
Come membro di questo progetto ha collaborato con vari artisti quali: Diodato, Achille
Lauro, Davide Shorty e Serena Brancale e ha partecipato alla trasmissione “Domenica In”.
Negli anni ha suonato in varie formazioni come interprete, fino a quando non è nata in
lei l’esigenza di esprimersi con la propria musica.
I brani di Margò, le cui sonorità rarefatte e sognanti sono mutuate anche, ma non solo,
dal dream pop di Aurora e  dall’electro di Billie Eilish, danno voce ai suoi pensieri,
descrivendo luoghi, esperienze e stati d’animo.
Attualmente sta lavorando a una manciata di canzoni con Brian Riente e Matteo
Gabbianelli che sta producendo il suo primo album.

Le artiste raccontano:
“Permette signorina” è l’invito che qualunque donna vorrebbe sentirsi dire almeno una
volta nella vita; sono parole che, troppo spesso, restano in bocca, lasciandoci sole,
malinconiche, sedute in qualche anonimo bar con le labbra e il cuore tormentati dalla
sete.
Sono dette da un uomo, queste parole, perché, almeno nelle canzoni, ci è ancora data
la possibilità di credere che chi vuole porgerci un calice di vino abbia le migliori
intenzioni.
Questo testo prende forma nella solitudine alla quale l’attuale periodo storico ci ha più
volte costretto, nascendo manifesto di un urlo di rivalsa e di rivolta, dove però il
desiderio di emanciparsi ha il dolce sapore alcolico del vino e la bellezza senza tempo
del verso e della poesia.

Giuditta Maselli

È stato molto divertente e stimolante musicare la bellissima poesia di Giuditta Maselli,
un’esperienza del tutto nuova sia per me che per Brian Riente. Partire da un testo non
pensato per la musica, è stata una sfida, abbiamo dovuto modificare qualche parte ed
adattarlo per trovare un ritornello. La melodia è nata facendoci ispirare dalle tante
immagini suscitate dalle parole di Giuditta e dal riferimento musicale, fornitoci da
Giulia, la colonna sonora de “Il favoloso mondo di Amelie”. L’intro con la frase di
fisarmonica è stato il modo migliore per entrare in quel mood.
La canzone, inizialmente chitarra e voce, è cresciuta e ha preso forma in studio insieme
a Matteo Gabbianelli, che si è occupato della produzione, del mix e del master.
Anche in questa fase, insieme a lui, abbiamo apportato ulteriori modifiche al testo e a
qualche parte della melodia ed infine è diventata esattamente come la potete ascoltare
adesso.
Ed ora con la forza delle sue parole, la dolcezza delle sue note e con il suo splendido
vestito, “Permette, signorina” è tutta vostra, pronta per concedervi un ballo.

Link artista

Presave | Facebook | Instagram